Libri di poesia

 

Hiwot Malerba
Raccogliere le rose 
Presentazione di Eugenio Borgna
«Non posso non dire di avere letto le poesie di Hiwot Malerba con emozione: affascinato dalla bellezza e dalla freschezza delle immagini e delle metafore, dalla liquida scorrevolezza di un linguaggio di grande forza evocativa, dalla bruciante intensità delle emozioni provate ed espresse con armonia e ricchezza lessicale» così Eugenio Borgna nell’introduzione alle liriche di Hiwot Malerba che, nonostante la giovane età, dimostra notevoli qualità espressive e una consapevolezza fuori dal comune.  Pp. 46, euro 10, isbn 978-88-87097-81-8

 

Attilio Bernasconi
Profumi di primavera nell’isola di niente 
pp. 64, euro 10, isbn 978-88-87097-79-5

 

 

 

Giuliana Maria De-Medici
Poesia domestica
Presentazione di Silvia Benatti
«C’è, in questi versi, tutto l’incanto delle cose di ogni giorno che (attraverso le situazioni più normali, gli affetti, il ricordo dei cari morti) si animano e trasmigrano dal concreto della quotidianità a una dimensione ulteriore di confine, liminare, e si affacciano sul mistero di un “oltre” che attrae, che chiama addirittura, usando voci e rumori della realtà, ma che non si concede, piuttosto si ritrae, e lascia nel cuore uno sgomento pieno di domande e di speranze; trapela però anche una certezza: le poesie ci suggeriscono la percezione indiscussa di un legame non sciolto, di una convivenza perenne e tangibile tra il “qui” e l'”oltre”, legame e convivenza da cui chi vive nel mondo non può prescindere. Ci rendono evidente dunque il richiamo a quel mondo altro, da dove ci giunge un soffio di presenza di chi non c’è più o di chi non c’è ancora, un limbo senza forma, che crea in queste poesie, appunto, un incanto a volte sospeso, a volte giocoso, a volte doloroso, suscitando forti emozioni e sentimenti profondi» (dalla Presentazione di Silvia Benatti). Pp. 68, euro 10, isbn 978-88-87097-77-1

 

Donata Castoldi
Cercando la bambina. Il viaggio continua. Un racconto e nuove poesie
Presentazione di Lidia Menapace.
«Non c’è nemmeno una parola ricercata solenne, nessuna di quelle che rimandano a ostentazione di cultura, a effetto, nessuna ricerca o profferta di eleganza espressiva, niente altro che la nuda parola quotidiana: non è forse questo: “poesia”? Se sì – come credo – il libro di Donata è poesia sempre, nuda dimessa e insieme essenziale ed espressiva di un itinerario di vita che si trasmette a chi legge e assimila conoscenza, e saggezza e non effetti retorici, sentimentalismi bolsi o emozioni ricercate» (dalla presentazione di Lidia Menapace). Pp. 72, euro 12, isbn 978-88-87097-75-7

 

Sofia Lucrezia Sempio
Sulle punte della poesia
In un mondo come il nostro, dove il pensiero prioritario è di natura materiale, chi di noi sa ancora sognare? Sofia Lucrezia, autrice giovanissima, lo fa con le sue poesie, a volte delicate ma altre volte crude e taglienti.  Nei suoi testi si parla di amicizia, della serenità dell’infanzia; si medita sull’ingiustizia  nel mondo, sulla solitudine, le paure e si affronta il tema della morte. Anche se molte di queste poesie nascono da un vissuto personale, in realtà in questa raccolta si dà voce, non solo al mondo interiore di Sofia Lucrezia, ma al mondo dell’adolescenza, con i suoi dubbi, le sue paure, i suoi perché, ma anche la sua forza dirompente, la sua voglia di fare e di vivere.
pp. 70, euro 10, isbn 978-88-87097-70-2

 

Attilio Bernasconi
Nel regno dei ragni sfitto d’inverno
Una nuova raccolta di poesie di Attilio Bernasconi sospesa tra sogno e realtà, ricordi di viaggi indimenticabili, persone, paesaggi ben presenti alla memoria che nelle liriche si mescolano al personalissimo linguaggio poetico di Bernasconi e alla sua grande capacità evocativa.
pp. 64, euro 10, isbn 978-88-87097-66-5

 

Attilio Bernasconi
Il rumore del vento nel giardino d’autunno. Raccolta di poesie
Le poesie di Attilio Bernasconi nascono dalla contemplazione della natura, dagli spunti della vita di ogni giorno reinterpretati cogliendone la piena luce come i frammenti di buio, le venature crepuscolari. Cinquanta componimenti da assaporare per cogliere tutte le forme della scrittura di Bernasconi.
pp. 64, euro 10, isbn 978-88-87097-56-6

 

  Maria Giovanna Usellini
Parkinson: la paura e la speranza. Diario, testimonianze e poesie
La testimonianza di Maria Giovanna Usellini, che convive ormai da molti anni con la malattia di Parkinson.  Il testo è diviso in due parti: nella prima parte l’autrice racconta la difficile convivenza con la malattia, i suoi incontri straordinari nella vita e nel centro di cura a Veruno. Nella seconda parte, costituita da una raccolta di poesie, lo spirito dell’autrice si libra al di là degli ostacoli posti dalla malattia, mostrando una profonda sensibilità morale. Un libro pensato inizialmente per essere di conforto ai malati di Parkinson, ma che può essere una coinvolgente esperienza di lettura per tutti.
pp. 98, euro 10, isbn 88-87097-44-5

 

Guglielmo Zamboni
Soffi di vento
Guglielmo Zamboni è un pilota di aeroplani. Ha cominciato a volare a soli sedici anni e ha lavorato in una compagnia di linea, girando l’Europa su veloci jet da trasporto passeggeri. L’aria in movimento è quindi l’elemento in cui l’autore si trova veramente a proprio agio. Per questo ha intitolato questa sua raccolta “Soffi di Vento”, evocando anche il concetto degli antichi per il quale dovesse esistere qualcosa di immateriale che regolasse il nostro rimanere in vita. Il Soffio Vitale, appunto. Nuova edizione accresciuta
pp. 98, euro 10, isbn 88-87097-44-5

 

Enrico Occhetti
Una grampà da ranibòti
Il terzo libro in versi, nella lingua dialettale novarese, di Enrico Occhetti, con una presentazione di Romolo Barisonzo, che scrive: «Occhetti, che spesso si firma Ricu, è un novarese doc, con i piedi per terra. Uno che non vola e se proprio volar si deve, lui lo fa con la poesia: romantica, sentimentale, spesso autobiografica, descrittiva di fatti e persone trattati con la dovuta attenzione, per arrivare alla battuta finale. Scrive e recita poesie conviviali; spiega in versi, divertendosi, le debolezze delle persone semplici».
pp. 160, euro 12

 

Albino Mazzini
Strappai un filo alla notte
Albino Mazzini, novarese, ha pubblicato in passato diverse raccolte di versi in dialetto novarese e in lingua.
Questo nuovo libro, a vent’anni dal primo Ora nascosta uscito con una bella prefazione di Dante Graziosi, affronta i temi della maturità. Il punto di arrivo di un sofferto ma lucido percorso personale e umano.
pp. 64 euro 10

 

Attilio Bernasconi
Stravaganti fiori di fine estate
Poesie che nascono dalla memoria e dalla meditazione e contemplazione della natura e dell’umanità. Testi che ascoltano e trasmettono “il rumore dei dei fiori che sbocciano… in un essenziale  gesto d’eterna follia”.
pp. 64, euro 10 (esaurito)

 

 

Rocchino Armento
Noi. Meditazioni
Una raccolta di 80 poesie di un autore originario della Basilicata, scomparso alla vigilia del terzo millennio. «La poesia di Armento è profondamente lucana, affonda le radici nella “terra della dimenticanza”», dove «c’è gente che aspetta liberazioni», dove «i veleni delle promesse sono sempre d’accanto» e «la rassegnazione è per sempre». (dalla prefazione di Nunzio Campagna)
pp. 126, euro 15

 

Donata Castoldi
In quest’ora
Un diario poetico che rivela sentimenti e sensazioni, dolori ed entusiasmi, passioni e illusioni di una donna impegnata da anni nel sociale e nella politica. Una vita raccontata in versi e in prose poetiche, attraversata da una grande passione civile  e anche da una forte personalità, da una ricchezza di sentimenti che si muovono dal privato al pubblico. Il libro è impreziosito da una bella prefazione di una figura essenziale della politica italiana degli ultimi 50 anni, quella di Lidia Menapace.
pp. 102, euro 12, codice ISBN 88-87097-33-X

 

Ernesto Quinto Bassi
Il minotauro del senso
Una parabola poetica che attraversa le profondità più vere dell’animo: nelle composizioni di Ernesto Quinto Bassi sono contenuti sentimenti ed immagini talora vive e accese, talora sfumate: l’acqua, la luce, le onde, la pioggia, il mare, la roccia. E il rincorrersi degli stati d’animo che si legano e si sciolgono in dualismi eterni. Un libro di grande personalità, arricchito dalle illustrazioni cariche di mistero di Paolo Giunchi.
pp 96, euro 10, codice ISBN 88 87097-24-0

 

I poeti del LericiPea 2002
Volume realizzato in collaborazione con l’Associazione LericiPea in occasione della quarantanovesima edizione del prestigioso premio letterario. Testi degli autori premiati: Hans Magnus Enzensberger, Paolo Bertolani, Paola Malavasi, Fabio Ferrari, Giorgio Gazzolo, Antonio De Marchi-Gherini, Jacopo Ricciardi, Drew Bacigalupa.
pp 64, euro 10, codice ISBN 88 87097-23-2 (esaurito)

 

Simonetta Bardi
Il gatto re
Il gatto è il protagonista di una favola poetica in versi sciolti, che si rivolge ai bambini senza disdegnare la lettura da parte di un pubblico adulto. Scritto con garbo e delicatezza, il poemetto è arricchito di illustrazioni della stessa autrice e reca in appendice gli spartiti musicali di tre canzoncine legate allo svolgimento della fiaba. L’autrice, romana, ha pubblicato cinque libri di poesia e un altro volume per ragazzi, tutti illustrati.
pp. 64,  euro 10,33,  codice ISBN 88-87097-13-7

 

Enrico Occhetti
Al Marches di rani
Occhetti ha iniziato a scrivere, forse per amore, nel 1974, ma si è dedicato al dialetto solo dal 1976, quando ha capito di poter mettere nero su bianco la lingua imparata da bambino alla scuola dei nonni materni. Socio della Famiglia Nuaresa dal 1984, ha partecipato a numerosi concorsi di poesia dialettale, ottenendo alcuni successi (il primo premio a Castagnole Lanze nel 1991). È riconosciuto come uno dei più attivi poeti dialettali novaresi.
pp. 96,  euro 10,33,  codice ISBN 88-87097-10-X

 

Bianca Maria Selva Antonutti
Se noi come vetro
Una raccolta di poesie che è il riassunto di una vita. L’autrice ha raccolto in questo volume il meglio della propria produzione dispiegatasi negli ultimi venti anni, e che già le aveva fruttato diversi premi letterari, soprattutto nella regione dove vive, il Friuli Venezia Giulia. L’ultima parte del volume, sotto il titolo di “In itinere”, raccoglie le liriche del dolore, scritte dopo la scomparsa del marito.
pp.80,  euro 10,33,  codice ISBN 88-87097-12-7

 

Loriana Landini
Il cancello della mia solitudine
Parole dolcissime per la natura, per la vita, ma anche accuse verso tutti coloro che, con la loro insensibilità, potrebbero far ammalare il mare e il cielo. La poesia di questa giovanissima autrice non è fatta solo di immagini evanescenti del mondo meraviglioso dell’infanzia, ma affonda le sue radici nell’essenza del dolore, della sofferenza, dell’ingiustizia. Sembra, a volte, che abbia già vissuto un’altra vita. Il libro ha una prefazione di Romano Battaglia.
pp. 82,  euro 7,75,  codice ISBN 88-8212-011-2

 

Maria Teresa Colombo
Canti nella sera
Le liriche che compongono questa silloge sono pervase dall’idea semplice e al tempo stesso profonda che «occorre guardare in alto, molto in alto quando la vita riserva solo asprezza». Maria Teresa Colombo, autrice di un’altra raccolta di poesie, Ogni oltre confine, ha ricevuto in questi ultimi anni molti consensi critici che l’hanno portata ad essere presente in diverse antologie liriche e a conseguire alcuni importanti premi letterari, tra cui il “Città di Messina” nel 1990.
pp. 64,  euro 7,75,  codice ISBN 88-8212-048-3

 

Santo Arcoleo
Les adieux
Una raccolta di poesie ispirate dal dolore e dalla sofferenza nell’esperienza umana. L’autore, che ha già scritto numerosi saggi di filosofia, scrive: «il dolore ci mette alla prova, sollecita le nostre risposte, richiede la nostra adesione. È l’anima che registra il nostro dolore e se ne fa nutrimento, anche quando esso diventa intollerabile».
pp. 48,  euro 7,75,  codice ISBN 88-8212-019-8